appunti (Esco)

di Ivan Fantini

Ivan Fantini, Rimini, classe 1971. Cuoco, pensatore severo degli ingredienti, passeggiatore, contadino votato all’autosufficienza. Ha collaborato con diversi artisti creando installazioni di ingredienti, installazioni gastronomiche, spettacoli e manipolazioni gastronomiche. Per Editoria e Spettacolo è uscito il volume “Play with food” che contiene “qra – letteratura trasposta in ingredienti fotografati”, un progetto di Ivan Fantini. ivanfantini.blogspot.com (foto di Valentina Bianchi)

Ivan Fantini, Rimini, classe 1971. Cuoco, pensatore severo degli ingredienti, passeggiatore, contadino votato all’autosufficienza.  Per Editoria e Spettacolo è uscito il volume “Play with food” che contiene “qra – letteratura trasposta in ingredienti fotografati”, un progetto di Ivan Fantini.
ivanfantini.blogspot.com
(foto di Valentina Bianchi)

Arrivo con le gambe stanche in queste vastità. Improvvisamente mi faccio leggero come se il dolore al quale non mi sono mai sottratto, raggiungesse la gioia che non ho ancora cercato. Se l’attualità disperata potesse essere cantata ne uscirebbe un solo enorme grido.  Sono l’unico spettatore di uno spettacolo allestito per chiunque e questa terra sotto i piedi, il tramonto addosso agli occhi, l’accelerazione del sangue, sublimano la costante esitazione della realtà dove poter immaginare una comunità di diseredati, di falliti, di perseguitati per il reato di coraggio nell’ ammettere che le cose piccole e senza ordine possano rivelarsi le più grandi. Ogni anima randagia ha qualcuno a lei fedele, anche quando incontra la rigidità dei gesti e degli sguardi, il tremore delle bocche, gli occhi lucidi e i corpi sempre volti dall’altra parte, in nessun posto.

Advertisements