se parlo di Teresa

Succedono casini, se parlo di Teresa? Teresa Ciabatti? Mi sento di confermare. Lei mi piace moltissimo, quelle volte che ne ho riferito nei miei blog, ho dovuto litigare con qualcuno. Discutere, meglio. Tipo con Guia Soncini (oh mamma). Memorabile presa per il culo. Lei riesce benissimo da regina del cyber. Ovviamente si porta dietro tutta una corte, una cazzata di querelle finita con un’affermazione suprema della giornalista credo di Vanity che sentenziò: “pare ‘na zingara“. Intendeva me. Era un gran complimento, per costei non saprei dire, forse no. Non mi perdonarono immagino di aver parlato di Teresa Ciabatti nel blog del Fatto, ne parlavo bene. Ho detto: Teresa è geniale. Oh no. Adesso tornano i mastini. Adoro i mastini. Comunque, cito di nuovo Teresa. Stavolta nel mio blog in wordpress. Becco due commenti caustici. No, soltanto ilari, spiritosi, al vetriolo ma con gusto o ancor meno. Ci rimango di merda. Allora capisco quanto segue: che noia questo cattivismo che fa molto snob. Gli eletti – li chiamerei con ammirazione laconiche eccellenze – sorridono sicuri di saperla lunga.Sono molto annoiata. E ogni tanto rimango di merda. Perché mi aspetto sempre gentilezza dagli altri, non ho retropensieri, sono incapace di formularne in generale. In questo momento mi è difficile persino solo pensare. Non cito più nessuno, non litighiamo non discutiamo. Vogliamoci solo bene. Peace.

Advertisements