dove eravamo rimasti?

Riprendo a scrivere qui sul blog, dopo l’assedio incessante degli haters scatenati dalla faccenda del pezzo su Igor. Devo riprendere a scrivere, questa è casa mia, non loro.  Il romanzo è uscito finalmente, il 25 maggio. Ora sono in una fase di attesa prossima alla quiete. Tentata di affermare: questa è l’ultima cosa che pubblicherò. Ho detto tutto, non è successo niente. Sono vuota, mi mancano le parole e non ho un centesimo in banca. Non sono una ragazzina. Punto. Scrivo storie che non saranno mai un genere, sono una sentimentale e scrivo forse per struggere, per ribadire il dramma e il no sense della nostra esistenza a non governarla come si deve. Mi fermo qui.

Cammino lungo le vie del centro della mia città, mi fermo alla solita vetrina e leggo: cercasi commessa. Deduco che sia arrivato il momento di smetterla di fare l’artista dei miei c. Sono solo una mantenuta con un figlio. Punto.

Ieri provano a farmi un’intervista. Era un orrore, luci terribili, profilo sbagliato.  Ho impedito che venisse pubblicata: quel cesso non sono io.

Ieri mi chiede aiuto, non posso dire chi. Non avevo i soldi, la disponibilità, niente, mi spiace finisci in strada.

Dunque sarei questa. Scrittrice di chiara fama.

copertina Marsilio

è uscito il 25 maggio

Advertisements

One thought on “dove eravamo rimasti?

  1. Manuela Boz

    Mi è arrivato ieri ‘L’altro addio’. L’ho messo dove mi piaceva guardarlo e gli ho scattato la foto che ho messo su fb. Ho iniziato oggi a leggerlo. Solo il primo capitolo. Fatico a trovare i tempi, in questo periodo, per leggere senza fretta. E a me piace leggere senza fretta. Mi piace l’andatura della tua scrittura, ma questo lo sai già. E’ una conferma, se ripenso ai tuoi libri pubblicati, prima di questo. Spero di riuscire a mantenere una lettura costante, senza interruzioni. Le tue storie andrebbero lette in un colpo solo, dall’inizio alla fine. E spero di riuscire, una volta finito, a dirti qualcosa. Intanto, grazie. (enonmollare)

Comments are closed.